Palmina Cisternino

galleria degli artisti
home page
ll Raku è un’antica tecnica di origine giapponese nata nel XVI secolo per la lavorazione delle ceramiche, in particolare per la produzione delle ciotole da tè. Le radici di quest'arte sono legate alla filosofia Buddista e Zen.  Il termine Raku ha il significato di “comodo, rilassato, piacevole, gioia di vivere”.
L’arte del Raku è arrivata fino ai giorni nostri come affascinante forma di espressione artistica.
Terra, acqua, aria e fuoco sono gli elementi essenziali delle ceramiche Raku. L'argilla viene dapprima modellata e fatta essiccare, quindi si procede alla prima cottura.  L’oggetto viene poi dipinto con ossidi di rame, cobalto, manganese, nitrato d’argento e sottoposto ad una seconda cottura, con un apposito forno a gas in cui i colori si fondono tra gli 800 e i 1000 gradi.
A fine cottura il manufatto viene inserito in un bidone di ferro contenente carta, foglie, segatura che a contatto con la ceramica incandescente innesca una combustione. Comincia cosi il processo di riduzione con la chiusura immediata del recipiente.
La mancanza di ossigeno interagisce con gli elementi chimici dei colori e degli smalti, producendo sfumature, riflessi metallici ed effetti iridescenti unici tipici del Raku.
Una volta raffreddato l’oggetto si immerge nell’acqua per essere pulito.
Ogni oggetto da me prodotto è unico perché modellato solo con le mani, senza uso di tornio. Anche l’effetto cromatico assume, con la riduzione, iridiscenze ed effetti diversi, ottenendo così manufatti unici e irripetibili.. 
<font color="#000000">"Autunno" - tecnica: Raku - cm. 30  - quotazione € 500</font>
<font color="#000000">"Dama cinese" - tecnica: Raku - cm. 42  - quotazione € 600</font>
per acquistare un'opera